Sei in:  Visite culturali / Le Storie del cinema / Roma le storie del cinema e dello spettacolo
Roma le storie del cinema e dello spettacolo

Roma è senza dubbio luogo filmico per eccellenza. L’eco di molti personaggi a noi cari risuona nei viali del Cimitero Monumentale del Verano, consentendoci di ripercorrerne le tappe più significative del cinema e dello spettacolo. Registi, sceneggiatori, montatori, attori, doppiatori, ci ricordano che il cinema è un’attività corale, in cui solo il contributo delle diverse voci ha consentito la creazione di grandi capolavori. Tra i pionieri il famoso trasformista Leopoldo Fregoli, i fratelli Anton Giulio e Carlo Ludovico Bragaglia. Ma è nella seconda metà degli anni ‘20 che lo slancio diviene straordinario, anche in virtù della creazione dell’Istituto Luce e la Fondazione di Cinecittà. Da La corona di ferro a La cena delle beffe, da Sole a Quattro passi fra le nuvole il cinema di Alessandro Blasetti accompagna questo periodo anticipando anche il neorealismo.

I divi di questi tempi sono Amedeo Nazzari, Anna Magnani e Alida Valli, mentre si affacciano sulla scena i registi del neorealismo: Roberto Rossellini, autore di Roma città aperta e Vittorio De Sica, già attore giovane nei film dei cosiddetti “telefoni bianchi”. Le diverse figure di registi rappresentano molteplici generi: dalla “commedia all’italiana” nelle sue varie declinazioni (Luigi Zampa), al “western-spaghetti” (Sergio Corbucci), a film di impegno civile come nel caso del regista Elio Petri, autore di opere come Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto.

Le professionalità del cinema sono anche quelle che da sempre restano dietro le quinte; gli sceneggiatori, come Sergio Amidei, i montatori come Ruggero Mastroianni o i doppiatori come Ferruccio Amendola, voce “italiana” dei famosi attori americani De Niro, Pacino e Stallone. Attraversano la storia del cinema e della cultura anche figure molto legate al teatro, come Eduardo e Peppino De Filippo, Aldo Fabrizi; mentre centrali restano quegli artisti, al cui ricordo siamo tutti affezionati, che hanno raccontato Roma e l’Italia del secondo dopoguerra nelle molteplici sfaccettature dell’animo e della cultura come Marcello Mastroianni, Alberto Sordi, Nino Manfredi, Vittorio Gassmann, Nanni Loy. Alle loro voci si aggiungono quelle di personaggi che hanno caratterizzato lo spettacolo musicale e televisivo italiano: da Gabriella Ferri a Rino Gaetano, da Mario Riva a Raimondo Vianello.

Scarica la brochure

The history of Italian cinema and entertainment told through remembrances of its key figures: figures - film makers, actors, screenwriters, singers and TV stars – and their relation to Rome: a fabulous location.